logo

giovedì 27 novembre 2014

CAMagally, Magalli prêt à porter

Ieri l’ho visto nella cucina di una mia amica mentre lei serviva il vino. E poi nel salotto di un mio amico durante la Ghigliottina di Carlo Conti. Oggi me lo ritrovo proprio nel mio ufficio: ma quanto è invadente in questi giorni Giancarlo Magally?! 

È dappertutto e se avete uno smartphone Android potrete averlo anche voi: scaricate la App CAMagally e fate entrare il conduttore Magalli nelle vostre vite. 
Con dei miglioramenti evidenti tra l’altro, si legge direttamente dalla pagina dedicata all’applicazione stessa in Google Play “vuoi coprire il volto brutto ed inutile di un amico e valorizzarlo con il faccione del nostro caro Giancarlo Magalli?”. 
Una miglioria per l’umanità tutta, quindi.

Ed è proprio l’umanità tutta che l’ha già scaricata che ha evidenziato alcuni prblemi: l’impossibilità di salvare le fotografie stesse, per esempio, che in realtà possono essere solamente condivise attraverso i vari Social Network e WhatsApp e la bassa qualità delle immagini ottenute. 


La App è sicuramente ancora acerba ma ehi, ti puoi fare la foto con Giancarlo Magalli: cosa vuoi di più?

Tra l'altro mi hanno appena twittato i realizzatori dell'App, i FunnyDevs: li potete seguire su Twitter qui e su Facebook qui

CAMagally, Giancarlo Magalli, App, WhatsApp, Google Play, Android,


CAMagally, Giancarlo Magalli, App, WhatsApp, Google Play, Android,

CAMagally, Giancarlo Magalli, App, WhatsApp, Google Play, Android,

martedì 25 novembre 2014

Un Social Network per seguire una donna spaziale

Avete mai pensato ad un Social Network che va oltre i confini della Terra? 
Be’ siete arrivati tardi: sappiate che questa che per voi poteva essere un’intuizione da ieri è realtà.
Si chiama Friends in Space ed è il progetto che ha l’ambizione di mettere in contatto persone provenienti da tutto il mondo con Samantha Cristoforetti, la prima astronauta italiana nello Spazio.

Friends in Space è costruito su tre diverse linee temporali, Passato, Presente e Futuro.

La funzionalità Presente permette di seguire in tempo reale la Stazione Spaziale, è possibile mandare un "Hello" a Samantha proprio quando l’astronave passa sopra le nostre teste e sperare in una sua risposta via Twitter :)

Nella modalità Passato si potrà ovviamente tornare indietro nel tempo e vedere cosa stava facendo la nostra Cristoforetti e tutto lo storico degli "Hello" inviati durante il viaggio.

E infine nell’ambiente Futuro si potrà visionare il percorso che intraprenderà nei prossimi mesi permettendoci così di sapere in anticipo quando sarà possibile salutare nuovamente l’astronauta tra le 15 orbite al giorno che la Iss compie attorno alla Terra.


Friends in Space rimarrà attivo solo per i sei mesi della spedizione, quindi collegatevi e fatevi un viaggio nello Spazio.  

Social Network, Samantha Cristoforetti, Sopazio, Social Media, Twitter,


giovedì 20 novembre 2014

Facebook, la gratitudine diventa virale

Proprio in questi giorni su Facebook si possono ammirare questi nuovi video di ringraziamento. Li avete visti? Devo dire che secondo me non hanno ancora fatto breccia nel cuore degli utenti. Almeno, io non ne ho visti parecchi fino ad ora. Di certo non come quelli sui “nostri momenti più belli” che ancora a volta me li ritrovo nella mia bacheca.

Comunque, lo volete fare? Niente di più facile, basta andare sulla pagina facebook.com/thanks e scegliere l’amico che vogliamo ringraziare. Da questo momento in poi si devono vagliare temi, immagini  e le varie frasi da editare e ringraziare così tutti i vostri amici con questi video confezionati su misura. Non c’è nessuna restrizione sul numero delle video/cartoline che si possono inviare.

Del resto è questa la vera forza del social network che recita, "gli amici sono il centro della tua esperienza su Facebook. Ecco perché abbiamo pensato a nuovi modi che potessero celebrare queste amicizie".


Noi ora vi lasciamo con quello che ha fatto proprio Mark Zuckerbereg alla moglie Priscilla che potete vedere a questo link

CyberTribu, Facebook, gratitudine, blog, Social Media, Mark Zuckerberg

L’ha friendzonata? Come commenta July Restrepo proprio sotto il video? Forse sì, chi lo sa. Ciao Priscilla.

CyberTribu, Facebook, gratitudine, blog, Social Media, Mark Zuckerberg

lunedì 17 novembre 2014

Cosa ci insegna la doppia spunta blu di WhatsApp

Bella eh, la doppia spunta blu di WhatsApp che avvisa quando leggete i messaggi che vi arrivano? Anche no, dico io.

Ma non mi fermo qui, la doppia spunta blu di WhatsApp in realtà ci insegna una cosa fondamentale: la Rete va ascoltata.

I fatti: WhatsApp esce con questo nuovo aggiornamento, la doppia spunta blu, che indica l’avvenuta lettura di un determinato messaggio. Non ci sono scuse: se escono le due lineette, l’hai letto.

Sicuramente l’avranno fatto in buona fede,
“Vai tu a prendere i bambini a scuola!”.
Doppia spunta blu. Perfetto, nessun bimbo rimarrà al freddo e al gelo.

Poi però qualcosa ha cominciato a non funzionare,
“Ho passato un altro esame: sgancia cinquanta euro, babbo”.
Doppia spunta blu. Mannaggia.

Fino ad arrivare a,
“Chi diavolo è ‘sta Gloria?”.
Doppia spunta blu. Sei finito.

Ed ecco che la Rete comincia a parlare e iniziano subito una serie di commenti sarcastici e vari malumori, perché questa cosa della doppia spunta blu alla fine non è andata giù: è una questione di privacy. Sulla Rete mettiamo di tutto eh, sia chiaro, estratto conto, esami del sangue, fotografie e filmini però no, la doppia spunta no. Cioè io voglio poter dire che il messaggio non mi è arrivato come se qualcuno ci credesse ancora.
Però ehi, la privacy.

E quindi WhatsApp fa subito dietrofront e mette a disposizione un aggiornamento (ancora solo per Android) in cui è possibile disabilitare questo particolare “avviso di lettura”. 
A proposito lo sapevate? Sì, sì, si può togliere la doppia spunta, scaricate l’update e installatelo. Presto dovrebbe arrivare anche su iOS e Windows Phone.


Bene quindi. Però secondo me la cosa più importante da notare è questa: la Rete va ascoltata. Non che vada assecondata sempre e comunque, questo è ovvio, però se viene manifestato un malessere è bene che un’azienda risponda, come ha fatto in questo caso WhatsApp. E se l’hanno fatto loro perché non lo dovresti fare tu?

CyberTribu, WhatsApp, Rete, Social Media, Social Media Marketing, Social Network, Chat, Privacy, Doppia spunta, Android, iOS, Windows Phone

giovedì 13 novembre 2014

Tutti i meme su Kim Kardashian che ieri ha rotto l'internet

Allora forse voi non vi siete nemmeno accorti perché avevate qualcosa di più importante da fare, come ad esempio vivere, vi perdoniamo, ma ieri Kim Kardashian ha rotto l'internet.
Il fatto è questo: proprio ieri Jean-Paul Goude firma per Paper Magazine una doppia cover ultra sexy sulla ricca modella, attrice, stilista, imprenditrice, scrittrice e, non ultimo, personaggio televisivo, Kim Kardashian, soffermandosi proprio sul suo famosissimo lato-B, nella prima è completamente nudo e nella seconda è strizzato in un tubino nero, tutto intento a sostenere una coppa di champagne. 

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude


(Da notare che oltre ad essere tutta quella roba che abbiamo detto sopra, attrice, modella e così via, la nostra Kim è anche molto ironica visto che su Twitter scherza dicendo "e poi mi dicono che non ho talento: provate voi a tenere in equilibrio un bicchiere di champagne sul vostro sedere).


Be' è ed è proprio a questo punto che l'internet si è rotto, nel senso che si è fermato, e che poteva succedere pure il finimondo e sarebbe passato in secondo piano, visto che tutto era focalizzato sul sedere di Kim Kardashian rispondendo come solo lui sa fare, nella maniera che amiamo di più: con i meme.

E adesso, perché noi vi vogliamo molto bene, eccoli tutti quanti: mettete a letto i bambini e niente, fatevi due risate.


Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude

Kim Kardashian, CyberTribu, Internet, Social Media Marketing, Meme, Paper Magazine, Jean-Paul Goude
Se questo articolo ti è piaciuto, resta in contatto con noi: metti "mi piace" sulla nostra pagina Facebook, commentate e soprattutto condividete. Se avete altri meme di Kim Kardashian, inviateceli che li aggiungeremo proprio qui.


lunedì 10 novembre 2014

Universo Facebook: cambiamenti nel news feed

Quante volte aprendo Facebook e vedendo i post dei vostri amici avete pensato “ma che palle che siete”?! 
Benissimo, Mark Zuckerberg ha pensato proprio a voi.
Con il suo ultimo aggiornamento infatti sarà possibile controllare molto più facilmente le notizie che vengono mostrate nella nostra bacheca che diventerà sempre più personalizzata.

Ovviamente non stiamo parlando di uno stravolgimento totale: sarà sempre Facebook a decidere attraverso i suoi algoritmi cosa farci vedere e cosa no, ma ora, cliccando su un post, è possibile attivare il "see less" e limitare così quel tipo di post.

Fateci sapere che ne pensate di questo nuovo aggiornamento se da voi è già attivo, se adesso la vostra bacheca è più appassionante dopo che avete messo a zittire alcuni dei vostri amici o se ancora esclamate "ma che palle che siete”, e a questo proposito vi ricordiamo che sono amici vostri eh :)



CyberTribu, Facebook, News Feed, bacheca, aggiornamenti, see less, web marketing, Social Media, Social Media Marketing,

immagine http://mashable.com/

Se questo articolo ti è piaciuto, resta in contatto con noi: metti "mi piace" sulla nostra pagina Facebook, commentate e soprattutto condividete :)

mercoledì 5 novembre 2014

WhatsApp: stanno arrivando le chiamate vocali (anche se con un po’ di ritardo)

Come la vedete la possibilità di fare delle chiamate vocali con WhatsApp, abbassando quindi il costo della vostra bolletta?
Bello, vero? Benissimo, questa opzione arriverà anche se con un po’ di ritardo rispetto a quanto precedentemente annunciato.

WhatsApp infatti, l’app di messaggistica più famosa e usata al mondo, ha rimandato l’uscita delle chiamate vocali. Non prima del 2015 perlomeno anche se allo scorso Mobile World Congress di Barcellona sembrava essere un’opportunità molto più vicina, ma i problemi riscontrati in fase di test hanno spinto l’azienda a rimandarne la data di lancio.

Del resto WhatsApp vuole avvicinarsi a tutte quelle applicazioni sue competitor che questa possibilità già l’hanno implementata come Viber, Skype, WeChat e Line. Jan Koum, l’amministratore delegato di WhatsApp, ha spiegato che sono stati la cancellazione del rumore, l’accesso a più microfoni e l’inserimento del protocollo di rete 2G-Edge, ad aver portato un ritardo nella tabella di marcia.

Speriamo che risolvano presto così da poter usufruire delle chiamate via internet anche attraverso WhatsApp visto che è una delle poche App a non avere alcuna pubblicità.

WhatsApp, Blog, Social, Social Media, Social Media Marketing, CyberTribu, chiamate vocali, internet,

martedì 4 novembre 2014

Su Instagram arrivano gli spot video: Disney, Lancome, Activision i primi sperimentatori


Notizia fresca fresca dal mondo Social, in particolare da Instagram, la app dedicata alla condivisione delle proprie fotografie e video: su questa piattaforma infatti sono arrivati i video spot. 

Alcuni giorni fa, il 30 Ottobre per l’esattezza, gli utenti americani hanno visto nel proprio feed i primi video spot della durata di 15 secondi. I Brand sperimentatori ad aver lanciato le proprie sponsorizzazioni sono stati Disney, Activision, Lancom solo per citarne alcuni. 

Ma si sa, la pubblicità non è mai ben vista dagli utenti che non vogliono essere raggiunti dai suoi messaggi persuasivi. Però è anche vero che Instagram dovrà pur campare: solo un anno fa per esempio quando aveva aperto alle ADS statiche, si era adoperata essa stessa ad insegnare ai Brand come acchiappare più “like”, più “cuori”, con delle “fotografie pubblicitarie” che fossero sempre più in linea con gli standard Instagram.

Ora con questi video spot vedremo come si comporteranno gli utenti anche se una cosa la possiamo ormai affermare con certezza, la pubblicità cambia i suoi connotati e diventa sempre più intrattenimento. Forse proprio grazie ai Social Network.

Voi che ne pensate?

Fatecelo sapere con un commento qui sotto, intanto vi lasciamo con i 15 secondi di Activision per il lancio di Call of Duty 

CyberTribu

Viale Carducci, 18 - 40125 Bologna (BO) Italia
Tel (+39) 051 4070549
Mail info@cybertribu.com
Web www.cybertribu.com

Seguici sui nostri canali social